Contratto Istruzione e Ricerca: quarto incontro sul settore dell’Alta Formazione Artistica e Musicale

0
10

Il 21 novembre 2022 si è svolto presso l’ARAN il quarto di incontro sul settore AFAM nell’ambito del rinnovo del CCNL “Istruzione e Ricerca” 2019-2021.

Segui gli aggiornamenti della trattativa

Durante la riunione l’ARAN ha illustrato le proposte relative all’introduzione di nuove figure professionali. Le nuove figure sono

  • Modelli viventi
  • Assistenti tecnici di laboratorio
  • Tecnici di laboratorio
  • Accompagnatori al pianoforte o al clavicembalo.

I modelli viventi e gli assistenti tecnici di laboratorio sarebbero assimilati agli assistenti mentre tecnici di laboratorio e accompagnatori ai funzionari. Per gli accompagnatori la proposta ARAN in tema di obblighi di lavoro è di 24 ore settimanali di accompagnamento e 12 ore di preparazione musicale.

L’ARAN ha illustrato la proposta sull’istituzione della figura del ricercatore con impegno orario di 350 ore annue, con impegno dedicato alla didattica non superiore alle 175 ore.

Inoltre è continuata la discussione sull’ordinamento professionale del personale tecnico-amministrativo. L’ARAN ha confermato la proposta presentata nella scorsa riunione.

La posizione della FLC CGIL

Nuove figure professionali

La FLC CGIL ha ribadito la necessità della creazione di un’area denominata “Personale di supporto diretto alla didattica, alla produzione e alla ricerca” distinta sia dall’area del personale TA e che dall’area della docenza, in coerenza con quanto previsto dall’art. 1 comma 892 della 178/20 che parla esplicitamente di specifica sezione.

Riguardo ai tecnici di laboratorio e agli accompagnatori deve essere chiaro che la retribuzione deve essere pari all’attuale qualifica di EP/1 così come previsto dalle norme vigenti.

L’orario settimanale degli accompagnatori è irricevibile. Abbiamo proposto che l’orario sia composto da ore di accompagnamento, ore di preparazione musicale individuale e ore di autoformazione. Il contratto deve prevedere la programmazione plurisettimanale, un orario massimo settimanale, un orario massimo giornaliero e riposi da conteggiare come orario di servizio.

Ricercatori

Riguardo ai ricercatori, il CCNL deve chiarire che l’attività preminente è quella di ricerca e che al ricercatore non può essere affidata la piena responsabilità didattica di cattedre di docenza. Questo per evitare che si utilizzino i ricercatori impropriamente quale strumento per retribuire meno i lavoratori a parità di prestazione. Il trattamento economico dovrebbe essere pari a quello della (ex) II fascia.

Ulteriori materie

Abbiamo chiesto che nel contratto siano regolate le seguenti materie

  • Didattica a distanza (cosa peraltro richiesta anche dall’atto di indirizzo)
  • Contratti atipici ivi compresi quelli previsti dall’art. 1 commi 284 e 285 della Legge 160/19

Inoltre il CCNL dovrebbe chiarire

  • Gli obblighi di lavoro dei docenti nei casi di nomina ad anno accademico già iniziato
  • La quantificazione figurativa delle attività annue di ricerca, di studio e di insegnamento, ai fini della rendicontazione dei progetti di ricerca.

Infine rispetto agli altri temi relativi agli aspetti economici, ordinamento professionale del personale TA, mobilità, procedimenti disciplinari dei docenti, abbiamo ribadito le nostre posizioni che possono essere consultate a questo link.


clicca qui per andare all'articolo originale:

https://www.flcgil.it/universita/afam/contratto-istruzione-e-ricerca-quarto-incontro-sul-settore-dell-alta-formazione-artistica-e-musicale.flc