La scuola di parte dell’onorevole Frassinetti

0
179

Apprendiamo che il sottosegretario Frassinetti lunedì sarà in visita all’istituto Molinari per rendere omaggio a Sergio Ramelli nell’anniversario della sua aggressione. Quello che riteniamo grave in questa vicenda è che segue al silenzio dell’intero governo rispetto al pestaggio fascista avvenuto davanti alla scuola Michelangiolo e alle dichiarazioni del ministro Valditara su una circolare scritta da una preside che incoraggiava gli studenti a non rimanere indifferenti.

Gli omaggi sono atti privati, la visita in una scuola in una data significativa con anche il coinvolgimento degli studenti è una strumentalizzazione politica che riteniamo assolutamente fuori luogo, proprio perché è la scelta di chi, avendo un ruolo così rilevante, confonde il piano istituzionale con quello ideologico e di parte. A questo si aggiunge il fatto che il dirigente scolastico dell’istituto Molinari non ha coinvolto il collegio docenti nella decisione di un’iniziativa che si svolge durante le ore di lezione, incurante del ruolo stesso dell’organo collegiale per eccellenza.

Tutto questo alla vigilia di un raduno dell’estrema destra che tra oggi e domani si è data appuntamento a Milano per celebrare i 10 anni dell’associazione Freccia Nera, un appuntamento dal forte valore simbolico e che preoccupa giustamente le forze democratiche della nostra città.

Milano è una città che ha pagato fortemente la violenza ideologica, è la città dove si è consumata la madre di tutte le stragi che ha provocato 17 vittime. I lavoratori della conoscenza non rimangono indifferenti e credono fortemente che i messaggi non vadano veicolati, ma articolati e costruiti attraverso una riflessione seria. La scuola è un’istituzione in cui si formano le coscienze, in cui i ragazzi non devono essere indottrinati, ma devono essere dotati di strumenti di lettura critica della realtà e per questo riteniamo quanto sta accadendo di una gravità assoluta.

Il nostro sindacato è dalla parte delle lavoratrici e dei lavoratori dell’istituto Molinari, è dalla parte delle lavoratrici e dei lavoratori del polo scolastico Puecher, dove ancora stamattina blocco studentesco ha effettuato un volantinaggio, dopo giorni in cui le scuole milanesi sono state tappezzate di manifesti di chiara natura fascista. Solo due giorni fa, la nostra organizzazione è stata vittima di un attacco informatico durante un’assemblea sulle donne e la conoscenza e come abbiamo detto, non ci siamo arresi e non ci arrenderemo alle intimidazioni di chi pensa di costruire il proprio consenso politico, attaccando le istanze democratiche che rappresentiamo.


clicca qui per andare all'articolo originale:

https://www.flcgil.it/attualita/scuola-di-parte-onorevole-frassinetti.flc