AFAM: emanata la nota sugli organici 2024/25 dei docenti, del personale TA e dei nuovi profili

0
197

Il Ministero dell’Università e Ricerca, con nota 2655 del 20 febbraio 2024, ha fornito le indicazioni alle istituzioni afam sulle eventuali proposte di modifica dell’organico o di conversione di cattedre o per l’inserimento in organico dei nuovi profili di accompagnatore al pianoforte, tecnico di laboratorio e modello vivente, per l’anno accademico 2024/2025. La nota ha l’obiettivo di mettere ordine su una materia nella quale si sono sviluppati negli anni comportamenti non sempre virtuosi e un ampio contenzioso. Come FLC CGIL seguiremo con grande attenzione le scelte delle istituzioni affinché non vengano intaccati i diritti di chi aspira alla stabilizzazione o al trasferimento. Di seguito la sintesi dei contenuti.

Tempistiche

La nota prevede tempistiche differenziate a seconda delle operazioni che le istituzioni intendono adottare.

Operazione

Tempistica

Piattaforma

Note

Variazione di organico

dal 13 marzo 2024 alle ore 15:00 del 25 marzo 2024

AFAM Anagrafiche sezione Variazione organici

NON devono essere inseriti i blocchi o le conversioni di cattedra

Istituzione Nuove figure tecniche

dal 13 marzo 2024 alle ore 15:00 del 25 marzo 2024

AFAM Anagrafiche sezione

ampliamenti

NON devono essere inseriti i blocchi o le conversioni di cattedra

Ampliamento organico istituzioni statizzate

dal 13 marzo 2024 alle ore 15:00 del 25 marzo 2024

AFAM Anagrafiche sezione

ampliamenti

Conversioni e blocchi personale docente

da giovedì 4 aprile alle ore 15:00 di giovedì 11 aprile

Delibere

La nota fissa anche una precisa tempistica per l’inserimento di nuove assunzioni. In particolare

  • dall’8 marzo sarà inibito l’inserimento di nuove assunzioni di personale in piattaforma (sia a tempo indeterminato che a tempo determinato, sia docenti che tecnici e amministrativi)
  • dal 28 marzo al 2 aprile sarà temporaneamente possibile inserire in piattaforma le anagrafiche dei docenti assunti dopo l’8 marzo (sia a tempo indeterminato che a tempo determinato
  • dal 24 aprile saranno riaperte le ordinarie funzioni di caricamento in piattaforma delle assunzioni a tempo indeterminato e determinato (sia per docenti che per personale tecnico e amministrativo)

Delibere e verbali

La nota suggerisce di approvare in un’unica delibera, sia l’introduzione dei nuovi profili tecnici, sia le eventuali variazioni di organico e, per le istituzioni statizzate, l’ampliamento di organico, da caricare nella piattaforma.

Tutte le delibere e tutti i verbali dei Consigli, non appena approvati, devono essere pubblicati sul sito dell’istituzione.

Profili professionali

Tutte le operazioni previste dalla nota devono fare riferimento al nuovo ordinamento professionale previsto dal CCNL 2019-2021, che entrerà in vigore dal 1° maggio p.v

  • Docente di I fascia
  • Ricercatore
  • Operatore (ex Coadiutore) – Area I
  • Assistente – Area II (ivi compresi i modelli viventi)
  • Funzionario (ex Collaboratore) – Area III
  • Elevata Qualificazione (ex EP1 ed EP2) – Area EQ
  • Accompagnatore al pianoforte/Tecnico di laboratorio – Area III

Variazioni di organico

Definizione

La “variazione di organico” è una modifica della quantità dei posti esistenti in organico per i diversi profili.

Procedure

La proposta di variazione è fatta dal Consiglio Accademico con apposita delibera. Il Consiglio d’Amministrazione approva la variazione di organico, potendo discostarsi dalla proposta del Consiglio Accademico e quindi prevalendo sulla delibera del CA.

La variazione di organico ha effetti sulla spesa che grava sul bilancio dello Stato ed è quindi sottoposta all’approvazione da parte del MUR, previo concerto della Ragioneria Generale dello Stato e del Dipartimento della Funzione Pubblica (art. 7 del d.P.R. 132/2003).

La nota fa riferimento alla dotazione organica attuale, così come approvata dal più recente decreto direttoriale MUR.

Nel caso siano già state assunte delibere di variazione dell’organico non trasmesse al MUR e che quindi non sono state oggetto di approvazione, i contenuti delle stesse andranno inseriti nella procedura di modifica dell’organico.

Risorse disponibili

Sarà possibile inserire nuovi posti o nuove cattedre utilizzando le economie di spesa derivanti

  • da precedenti conversioni
  • o dai risparmi generati dal mancato utilizzo di tutti i fondi messi a disposizione dal D.I. 1226/2021.

L’istituzione deve adeguatamente motivare il mancato utilizzo di tali risparmi.

La piattaforma per le variazioni/ampliamento dell’organico conterrà, per ciascuna istituzione, l’importo disponibile e il costo dei singoli profili, aggiornato in base al nuovo CCNL 2019-2021 stipulato il 18 gennaio 2024.

L’importo disponibile è costituito dalla somma dei seguenti importi:

  1. economie di spesa, rivalutate in base al CCNL 2019-2021
  2. fondi destinati all’ampliamento dell’organico delle istituzioni statizzate (DI 1471/2023), già ripartiti con nota 16260/2023, rivalutati in base al CCNL 2019-2021;
  3. fondi vincolati all’inserimento in organico dei nuovi profili professionali (DM 430/2024).

In piattaforma dovrà essere allegata la scheda riepilogativa in formato Excel, presente nell’area riservata informatica di ciascuna istituzione, debitamente compilata ai fini della dimostrazione della spesa.

Vincoli

Opportunamente la nota ricorda che, se i fondi sono stati accantonati per specifiche finalità (ad esempio per l’inserimento di posti da accompagnatore), tale finalità rappresenta un vincolo, superabile solo dimostrando che l’esigenza è venuta meno nel corso del 2023/24.

Laddove si utilizzino risparmi relativi ai fondi derivanti dall’ampliamento dell’organico per istituire nuove cattedre di docenza, occorre garantire una proporzionale riduzione degli incarichi esterni o delle ore di didattica aggiuntiva, dandone atto nella delibera.

Divieti

Non possono essere soppresse cattedre per le quali siano in corso procedure concorsuali a tempo indeterminato.

Non possono essere effettuate variazioni di organico che interessino posizioni del personale tecnico- amministrativo in servizio con contratto a tempo determinato, salvo che il personale abbia formalmente comunicato l’intenzione di non richiedere la conferma in servizio.

Elevata qualificazione con incarico di Direzione di biblioteca

La nota suggerisce di prevedere il posto da Direttore di biblioteca nei Conservatori solo laddove non vi sia un “docente bibliotecario” di ruolo, al fine di evitare una duplicazione di ruoli e di spesa, fatta salva l’eventuale e motivata esigenza (con riferimento alle dimensioni e rilevanza della biblioteca) di annoverare entrambe le figure nella dotazione organica.

Nuove figure professionali

Con il D.M. 430 del 9 febbraio 2024 sono stati ripartiti i fondi per l’inserimento in organico delle nuove figure disciplinate dal CCNL 2019-2021

  • Accompagnatori al pianoforte e al clavicembalo
  • Tecnici di laboratorio
  • Modelli viventi

I fondi sono vincolati all’inserimento di tali figure in organico.

Gli avanzi di spesa, laddove non siano sufficienti a inserire un’ulteriore unità di tali profili, possono essere utilizzati per inserire nuovi posti di docenza o amministrativi, sommandoli agli altri fondi disponibili, oppure per inserire un’unità di profilo tecnico, usando a tal fine anche gli altri fondi disponibili (non vincolati).

Gli accompagnatori al pianoforte e al clavicembalo possono essere inseriti in organico

  • dai Conservatori di musica e dal Politecnico delle Arti di Bergamo
  • dalle Accademie nazionali di danza e di arte drammatica laddove vadano in quiescenza alcuni attuali docenti- accompagnatori (che sono da considerarsi ad esaurimento) oppure laddove gli attuali docenti- accompagnatori siano insufficienti a garantire copertura alle esigenze didattiche.

La nota ribadisce che i fondi assegnati ai Conservatori sono interamente destinati all’inserimento in organico di posti di accompagnatore. La possibilità di inserire un tecnico di laboratorio (“tecnico dei suoni”) è percorribile solo se il numero di accompagnatori inseriti in organico è sufficiente a coprire totalmente le esigenze del Conservatorio, prevedendo quindi un azzeramento delle poste di bilancio destinate alla retribuzione di accompagnatori esterni.

I modelli viventi possono essere inseriti in organico esclusivamente da Accademie di belle arti e dal Politecnico delle arti di Bergamo con contestuale riduzione dei relativi contratti a termine.

I tecnici di laboratorio possono essere inseriti in organico di norma dalle Accademie, dagli ISIA e dal Politecnico. Possono essere inseriti in organico dai Conservatori esclusivamente nei limiti sopra indicati o mediante una variazione di organico (ossia sopprimendo uno o più posti vacanti di altri profili).

Istituzioni statizzate

Le istituzioni statizzate dal 1° gennaio 2023, che hanno già deliberato un ampliamento dell’organico (D.M. 1471/2023 e nota 16260 del 18 dicembre 2023), dovranno procedere al caricamento dell’ampliamento in piattaforma, anche se le delibere sono già state trasmesse al MUR.

Personale docente – Conversioni

Definizione e tipologia di azioni

Per conversione si intende la modifica dell’insegnamento di una cattedra libera e vacante a decorrere dal 1° novembre 2024, a parità di dotazione organica. Non rappresenta una variazione di organico.

Tipologia di richiesta

Ricadute su mobilità e reclutamento

Conversione (senza blocco)

Il posto eventualmente disponibile è utile per tutte le operazioni mobilità e reclutamento

Conversione con blocco parziale

il posto per l’A.A. 2024/2025 è disponibile solo per utilizzazione o supplenza. Il posto non è quindi disponibile né per i trasferimenti, né per le nomine in ruolo.

Vincoli

Per il personale docente, per l’A.A.2024/2025, potranno essere convertiti fino al 100% dei posti vacanti al 1° novembre 2024. Sono esclusi dalla possibilità di conversione i posti attualmente vacanti su cui è in corso di svolgimento un concorso ex DM 180.

Obblighi

Le conversioni dovranno essere motivate (in relazione al numero degli studenti, a scelte didattiche o culturali, eccetera), con motivazione chiaramente espressa nella delibera che le approva;

Procedure

Tutte le proposte devono essere contenute in un’unica delibera del Consiglio di Amministrazione, adottata su proposta del Consiglio Accademico.

Personale docente – Blocchi

Per l’A.A.2024/2025 potranno resi disponibili per incarichi a tempo determinato (“blocco parziale”) o resi indisponibili a qualunque incarico (“blocco totale”) fino al 20% dei posti vacanti al 1° novembre 2024 (ossia senza conteggiare quelli su cui è in corso di svolgimento un concorso ex DM 180), con arrotondamento all’unità superiore.

Entro il limite del 20% deve rientrare il numero complessivo dei blocchi, ivi comprese le “conversioni con blocco parziale” (come definite di seguito).

L’inserimento di un blocco su una cattedra la sottrae sia alla mobilità, sia alla possibilità di reclutarvi sopra un docente a tempo indeterminato. Non sarà quindi possibile effettuare concorsi riservati (ai sensi del D.L. 69/2023) su posti bloccati per la mobilità.

Tipologia di blocco

Ricadute su mobilità e reclutamento

Blocco parziale (= posto disponibile a tempo determinato):

il posto per l’A.A. 2024/2025 è disponibile solo per utilizzazione o supplenza. Il posto non è quindi disponibile né per i trasferimenti, né per le nomine in ruolo.

NB: Anche in caso di mutate esigenze didattiche, non sarà possibile reclutare a tempo indeterminato sui posti bloccati che non siano stati offerti a trasferimento.

Blocco totale (= posto indisponibile):

Il posto non è disponibile per alcuna operazione di mobilità e reclutamento La cattedra sarà dunque non coperta per l’intero anno accademico.

Variazioni eventuali

Per variazioni eventuali si intendono alcune operazioni possibili su posti non vacanti nel 2023/24 ma che si rendono vacanti nel corso delle procedure di mobilità con decorrenza 1° novembre 2024. Non rappresentano una variazione di organico.

Di seguito le varie tipologie di “variazioni eventuali”

Denominazione

Tipologia di richiesta

Ricadute su mobilità e reclutamento

Variazione eventuale con conversione

L’istituzione chiede che il posto diventato vacante perché il titolare ottiene il trasferimento altrove, venga convertito in altro insegnamento.

Il posto eventualmente disponibile è utile per tutte le operazioni di mobilità e reclutamento.

Variazione eventuale con conversione e blocco parziale

L’istituzione chiede che il posto diventato vacante perché il titolare ottiene il trasferimento altrove,

– venga convertito in altro insegnamento

– sia soggetto a blocco temporaneo

il posto per l’A.A. 2024/2025 è disponibile solo per utilizzazione o supplenza. Il posto non è quindi disponibile né per i trasferimenti, né per le nomine in ruolo

Variazione eventuale con blocco parziale

L’istituzione chiede che il posto diventato vacante perché il titolare ottiene il trasferimento altrove, sia soggetto a blocco temporaneo

il posto per l’A.A. 2024/2025 è disponibile solo per utilizzazione o supplenza. Il posto non è quindi disponibile né per i trasferimenti, né per le nomine in ruolo

Variazione eventuale con blocco totale

L’istituzione chiede che il posto diventato vacante perché il titolare ottiene il trasferimento altrove, sia soggetto a blocco totale

Il posto non è disponibile per alcuna operazione di mobilità e reclutamento La cattedra sarà dunque non coperta per l’intero anno accademico.

Vincoli

La possibilità dii variazione eventuale potrà essere presa in considerazione entro un numero massimo pari a 5 cattedre per Istituzione.

Obblighi

Condizioni per richiedere le variazioni eventuali sono le seguenti

  • la variazione deve essere prevista e motivata nella delibera che la approva
  • la stessa delibera deve contenere la specifica della tipologia di variazione eventuale

clicca qui per andare all'articolo originale:

https://www.flcgil.it/universita/afam/afam-emanata-la-nota-sugli-organici-2024-25-dei-docenti-del-personale-ta-e-dei-nuovi-profili.flc