Contratto mobilità scuola 2022/2023: comportamento antisindacale, le parti rinunciano alle azioni proposte

0
744

Il 20 dicembre 2022, presso il Tribunale di Roma, giudice dott.ssa Capaccioli, si è tenuta l’udienza relativa al reclamo proposto dal Ministero dell’Istruzione avverso il decreto pronunciato dal tribunale che confermava la condotta antisindacale tenuta dal Ministero denunciata dalla FLC CGIL e Uil Scuola Runa con apposito ricorso proposto ex art. 28 legge 300/70.

Sia il Ministero dell’Istruzione sia le organizzazioni sindacali hanno redatto apposito verbale con il quale hanno richiesto congiuntamente l’estinzione del giudizio pur mantenendo ferme le proprie posizioni ed il giudice ha preso atto di tali richieste.

Di fatto, le parti hanno convenuto di rinunciare alle azioni proposte in ragione della possibilità di giungere ad una diversa e, possibilmente condivisa, soluzione della controversia all’interno delle trattative per il rinnovo della parte normativa del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro attualmente in corso.


clicca qui per andare all'articolo originale