Il CSPI si esprime sull’OM relativa all’aggiornamento delle GPS e di istituto

0
35

In data 23 febbraio 2024 si è svolta in videoconferenza l’adunanza plenaria del CSPI, per esprimere il previsto parere sullo schema di ordinanza del Ministro dell’Istruzione e del merito recante “Procedure di aggiornamento delle graduatorie provinciali e di istituto di cui all’articolo 4, commi 6-bis e 6-ter, della legge 3 maggio 1999, n. 124 e di conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo”.

Il CSPI in considerazione dell’elevato numero di posti non coperti da personale con contratto a tempo indeterminato ha sottolineato l’importanza di regole certe e chiare per il reclutamento dei supplenti, soprattutto, per assicurare il puntuale avvio delle lezioni e la continuità didattica per tutto l’anno scolastico.

Il Consiglio Superiore della Istruzione, in attesa della pubblicazione del nuovo “Regolamento concernente la costituzione delle graduatorie provinciali e di istituto di cui all’articolo 4, commi 6-bis e 6-ter, della legge 3 maggio 1999, n. 124 per il conferimento delle supplenze per il personale docente ed educativo”, ritiene opportuno richiamare quanto già evidenziato in occasione dell’espressione di precedenti pareri in relazione ad alcune criticità che continuano a rendere difficoltose e complesse le procedure di conferimento delle supplenze previste dalla presente ordinanza.

Le osservazioni del CSPI hanno riguardato in particolare:

  • il riconoscimento tempestivo dei titoli esteri al fine di garantire il buon funzionamento sia nella fase della costituzione delle graduatorie sia in quella di conferimento delle supplenze;
  • la necessità che sia prevista nella piattaforma informatizzata, soprattutto in fase di conseguimento delle supplenze, la possibilità di correzione di errori nella valutazione dei titoli;
  • la revisione delle attuali procedure automatizzate, che prevedono un rigido meccanismo di definizione di “rinuncia” con relativa sanzione che determina per i supplenti l’impossibilità di partecipare ai successivi turni di nomina, al fine di contemperare le esigenze dell’Amministrazione con il diritto al lavoro;
  • le criticità relative alle nomine nella scuola primaria per l’insegnamento di educazione motoria e per la sperimentazione di scuola secondaria di I grado a indirizzo Montessori.

Il CSPI riconosce l’utilità dell’introduzione della procedura di interpello al fine di garantire trasparenza e correttezza delle fasi di attribuzione degli incarichi a tempo determinato per il sostegno in caso di esaurimento delle graduatorie di istituto e ritiene opportuno eliminare il divieto di partecipazione alla procedura, relativamente ai posti comuni, degli aspiranti inseriti in GPS non destinatari di contratto e non rinunciatari, anche al fine di garantire la copertura di tutti i posti, a partire dalle classi di concorso relative alle discipline STEM, così come previsto per i posti di sostegno.

In allegato il testo del parere, approvato con una sola astensione.


clicca qui per andare all'articolo originale