Istituto Italiano di Tecnologia (IIT): sciopero del personale tecnico e amministrativo, si chiede l’adozione di un contratto collettivo nazionale

0
700

FLC CGIL – USB

Martedì 28 febbraio dalle ore 9.30 in Largo Pertini a Genova si terrà lo sciopero di 8 ore del personale tecnico e amministrativo della Fondazione IIT (Istituto Italiano di Tecnologia).

Già lo scorso 12 dicembre le organizzazioni sindacali FLC Cgil e USB avevano indetto una manifestazione nell’ambito della vertenza per l’adozione di un Contratto Collettivo Nazionale per il personale della Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia.

Oggi la situazione rimane purtroppo invariata per cui è stata proclamata un’altra azione di sciopero di tutto il personale dipendente con rapporto di lavoro subordinato non dirigenziale in servizio presso tutte le sedi della Fondazione IIT per l’intera giornata di martedì 28 febbraio 2023.

Le organizzazioni nello specifico chiedono di adottare un CCNL utile a superare l’attuale quadro regolatorio unilaterale aziendale. Un’altra delle motivazioni dello sciopero è riconducibile all’indisponibilità della Fondazione ad avviare un confronto democratico con le organizzazioni sindacali per costruire un contratto che faccia riferimento a quello della Ricerca: 600 dipendenti sono senza contratto ma i dirigenti IIT sono tutelati con un contratto collettivo.

Fondazione IIT è indisponibile al dialogo sindacale, così come avviene nelle altre aziende italiane legate alla ricerca privata. Ogni anno IIT viene finanziato da ingenti risorse pubbliche, è vigilato dal MEF e dal MUR, sottoposto al controllo della Corte dei Conti. 

Allo sciopero parteciperanno inoltre delegazioni delle sedi IIT fuori regione.


clicca qui per andare all'articolo originale:

https://www.flcgil.it/ricerca/istituto-italiano-di-tecnologia-iit-sciopero-del-personale-tecnico-e-amministrativo-si-chiede-l-adozione-di-un-contratto-collettivo-nazionale.flc