Rinnovo CCNL Area “Istruzione e Ricerca”: quarto incontro all’ARAN

0
61

Il 27 febbraio 2024 si è tenuto all’ARAN, alla presenza del Presidente Antonio Naddeo, il quarto incontro della trattativa per il rinnovo del CCNL Area “Istruzione e Ricerca” 2019-2021.

RESTA AGGIORNATO SUL RINNOVO DEL CONTRATTO

Nella bozza inviata dall’Agenzia alle organizzazioni sindacali in vista dell’incontro, erano state effettuate le seguenti modifiche rispetto al testo precedente:

  • inserimento tra le materie oggetto di sola informazione dei piani triennali dei fabbisogni di personale e della costituzione dei Fondi per il salario accessorio (per la dirigenza scolastica FUN);
  • inserimento tra le materie oggetto di confronto nazionale della possibilità di innalzamento della percentuale riservata alla mobilità territoriale;
  • indicazione della confluenza nel FUN di tutti gli stanziamenti di legge che abbiano destinato al Fondo specifiche risorse;
  • ripristino della retribuzione di parte variabile per i dirigenti scolastici all’estero.

Nel nostro intervento abbiamo espresso piena condivisione per la modifica relativa alla retribuzione dei dirigenti scolastici all’estero, oggetto di una nostra specifica richiesta, mentre abbiamo ritenuto assolutamente insufficiente la soluzione proposta per la mobilità dei dirigenti scolastici, ribadendo la necessità di modificare l’art. 9 del CCNL Area V del 15 luglio 2010 e prevedere la totale liberalizzazione della mobilità interregionale da effettuare sul 100% dei posti disponibili.

Abbiamo inoltre rinnovato le richieste già presentate nel corso dei precedenti incontri, tra le quali:

  • l’inserimento tra le materie oggetto di contrattazione della determinazione degli importi della retribuzione di posizione parte variabile;
  • l’eliminazione dell’automatismo del passaggio al licenziamento in caso di recidiva ad una sospensione dal servizio previsto nel Codice disciplinare;
  • la definizione delle modalità di restituzione al ruolo docente, a richiesta del dirigente scolastico, attualmente presente in una dichiarazione a verbale allegata al CCNL Area Istruzione e Ricerca firmato l’8 luglio 2019;
  • la definizione delle modalità gestione dei riposi compensativi;
  • la modifica dell’art. 19 relativo ai compensi spettanti per gli incarichi aggiuntivi per la realizzazione di progetti con specifici finanziamenti, finalizzata all’eliminazione del versamento della quota del 20% nei fondi regionali.

Rispetto a tali richieste non abbiamo ottenuto dal presidente Naddeo tutte le risposte auspicate, anche se abbiamo registrato per alcune di esse parziali aperture che dovranno essere verificate nel prossimo incontro, fissato per il 13 marzo, data nella quale il presidente Naddeo ha prospettato la possibilità della chiusura delle trattative.


clicca qui per andare all'articolo originale